Servizio di Clinica Transculturale

La Cooperativa Crinali gestisce un Servizio di clinica transculturale (vedi Che cosa facciamo) per i minori migranti e le loro famiglie in due diverse sedi, rispettivamente presso l’ATS Città Metropolitana di Milano e il Comune di Pioltello. Vi opera un’équipe appositamente formata da professioniste/i e mediatrici linguistico culturali.
Si ispira all’esperienza di consultazioni transculturali del Servizio di psicopatologia del bambino e dell’adolescente di Bobigny (Parigi), diretto dalla Prof.ssa Marie Rose Moro.

Le famiglie migranti in difficoltà necessitano di una presa in carico specifica, che tenga conto della dimensione culturale della loro sofferenza psichica e dei loro disagi relazionali. Ogni cultura ha infatti rappresentazioni diverse della salute e della malattia e ha proprie modalità di cura.
Il Servizio di clinica transculturale propone un approccio di cura che tenga conto di queste specificità: un servizio di secondo livello a cui le operatrici/operatori possono inviare i casi per i quali la presa in carico abituale del servizio territoriale non sembri dare i risultati attesi e i casi in cui la sofferenza sia legata al trauma migratorio e/o a componenti culturali.

Sedi e Orari
• Consultorio Familiare di Largo De Benedetti 1, Milano Telefono 02 85788232 – 335 6062768 – Mercoledì dalle 13.30 alle 18.30
• Sala riunioni presso “Punto Comune”  via Mozart, 45 Pioltello Telefono 335 6062768 – Giovedì dalle 14.00 alle 18.00
Per comunicazioni infrasettimanali contattare il numero telefonico 02 5464443

Modalità di invio
Si prevede che l’équipe curante telefoni al servizio negli orari sopra indicati, specificando
• per quale problema
• da che paese proviene la famiglia e che lingua parla
• come contattare chi l’ha in carico attualmente (telefono e orario).
Nel giro di qualche giorno una delle due terapeute principali del servizio richiama il/la curante per valutare insieme il caso e fissare l’appuntamento.

Modalità di presa in carico
In alcuni casi si valuta di prendere in carico direttamente la donna, la famiglia, la coppia o l’adolescente, in altri si può prendere in carico il caso in modo indiretto, fornendo, attraverso uno o più incontri, una consulenza all’équipe curante.
La collaborazione con gli invianti è sempre un aspetto essenziale dell’approccio transculturale e inizia con la discussione del caso (perché potrebbe essere utile la consultazione transculturale? come proporla? come presentare il dispositivo di gruppo?), prosegue con la partecipazione del/dei curanti alla consultazione e alle decisioni sulle successive modalità terapeutiche, che possono essere:
1. consultazione transculturale ogni 4/6 settimane, con partecipazione del curante
2. sedute individuali con mediatrice linguistico culturale (o senza)
3. terapia individuale con altro psicologo + consultazione transculturale ogni 6/8 settimane.

 

Centri di Salute e Ascolto per le Donne Immigrate e i loro Bambini

I Centri di salute e ascolto per le donne immigrate e i loro bambini sono luoghi di cura per le problematiche materno infantili, attivi presso i due ospedali dell’ASST Santi Paolo e Carlo di Milano, con le quali Crinali collabora in base ad un contratto d’appalto.

I Centri sono organizzati per facilitare la fruizione da parte delle donne migranti: accesso possibile anche senza appuntamento, colloquio di accoglienza per tutte le pazienti che arrivano, presenza stabile delle mediatrici linguistico culturali, attenzione particolare alla qualità dell’ascolto e ad un approccio complessivo alla persona e non solo ai suoi problemi sanitari. Vi opera un’équipe multiprofessionale che comprende sia figure medico sanitarie, sia figure psicosociali: l’Azienda Ospedaliera mette a disposizione la ginecologa, l’ostetrica, la pediatra; la Cooperativa Crinali le mediatrici linguistico culturali, le psicologhe, le assistenti sociali e coordina le attività di formazione e supervisione degli operatori/trici.

I servizi offerti:
• accoglienza, individuazione della domanda e progettazione dell’intervento più adeguato;
• servizio di mediazione culturale;
• visite ostetriche, relative a controlli in gravidanza e in puerperio;
• ecografie di primo livello;
• visite ginecologiche;
• consulenze preconcezionali;
• colloquio, visita e certificazione per Interruzione Volontaria di Gravidanza (legge 194);
• visite neonatologiche e pediatriche;
• colloqui sociali;
• colloqui psicologici individuali, di coppia e famigliari;
• gruppi di accompagnamento alla nascita;
• invio ed eventuale accompagnamento ad altri servizi di secondo e terzo livello dell’ospedale e a strutture territoriali;
• traduzioni di materiale informativo.

PRESIDIO OSPEDALIERO SAN CARLO 
Via Pio II, 3 – 20153 Milano
Tel. 02 40222486
M1 Bisceglie (fermata Inganni) +
Autobus 49 (P.le Lotto)
Fermata Pio II

PRESIDIO OSPEDALIERO SAN PAOLO
Via Di Rudinì, 8 – 20142 Milano
Tel. 02 89181040
M2 Assago (fermata Famagosta) +
Autobus 59 (Q.re Sant’Amborgio)
Fermata Di Rudinì

Orari di apertura dei Centri di salute e ascolto:

Mediatrici presenti Presidio S. CARLO Presidio S. PAOLO
Araba, latinoamericana Lunedì (ore 9.00 /13.00)
Araba, cinese, latinoamericana Martedì (ore 9.00 / 13.00)
Araba, rumena Martedì (ore 13.30 / 17.30)
Araba, cinese Giovedì (ore 9.00 / 12.30)
Araba, cinese, filippina Giovedì (ore 13.30 / 17.30)
Araba, latinoamericana Venerdì (ore 9.00 / 13.00)

 

Consultori Familiari

La Cooperativa Crinali inserisce mediatrici linguistico culturali nei consultori familiari con un modello organizzativo che prevede la presenza fissa di una mediatrice (di diversa etnia nei diversi consultori del territorio), una o due volte la settimana per 4 ore o più. Questo porta il servizio a valorizzare la funzione dell’accoglienza e a dare importanza alle differenze culturali nella relazione di aiuto e terapeutica.
Le attività svolte dalle mediatrici consistono nella partecipazione, insieme ad una operatrice/operatore (ginecologa, ostetrica, psicologa, infermiera, assistente sanitaria, assistente sociale), a:
• visita ostetrica e visita ginecologica;
• visita pediatrica;
• colloquio pre e post interruzione volontaria di gravidanza;
• colloquio psicologico;
• colloquio sociale;
• colloquio di accoglienza per apertura cartella;
• corsi di accompagnamento alla nascita;
• attività di segreteria.

Gli specifici servizi in cui la Cooperativa è coinvolta sono:
• ATS Città Metropolitana di Milano – Servizio di mediazione linguistico culturale destinato ai cittadini di origine straniera presenti nei consultori familiari integrati dell’ATS della Città Metropolitana di Milano
• Villaggio della Madre e del Fanciullo di Milano – Inserimento di mediatrici linguistico culturali nel consultorio familiare.

Servizio di mediazione linguistico culturale nei Consultori Familiari della ATS Città Metropolitana di Milano

Indirizzo

Telefono

Nazionalità mediatrice

Giorno

Consultorio Familiare Integrato Corso Italia 52

02 85788119

Latinoamericana Lunedì

Mercoledì

Consultorio Familiare Integrato Via Conca del Naviglio 45

02 85788121

Filippina Martedì/Mercoledì
Consultorio Familiare Integrato Via Cherasco 5

02 85788235

Araba Venerdì
Consultorio Familiare Integrato Via Aldini 72

02 85788236

Araba Venerdì
Consultorio Familiare Integrato P.le Accursio 7

02 85788237

Cinese Lunedì/Martedì
Consultorio Familiare Integrato L.go De Benedetti 1

02 85788232

Cinese Lunedì
Consultorio Familiare Integrato Via Sant’Erlembardo 4

02 85788349

Cinese Lunedì/Giovedì
Consultorio Familiare Integrato Via Ricordi 1

02 85788348

Latinoamericana Martedì
Consultorio Familiare Integrato L.go Volontari del Sangue 1

02 85788352

Latinoamericana

Ucraina

Mercoledì/Giovedì

Venerdì

Consultorio Familiare Integrato Via Boifava 25

02 85788428

Araba Lunedì
Consultorio Familiare Integrato Via R La Valle 7

02 85788530

Araba Lunedì/Venerdì
Consultorio Familiare Integrato Via Della Ferrera 14

02 85788534

Romena Venerdì
Consultorio Familiare Integrato Via Masaniello 23

02 85788532

Latinoamericana Martedì/Giovedì
Consultorio Familiare Integrato Via Monreale 13

02 85788535

Araba Martedì

 

 

Richiedi Informazioni